• Home
  • Sport
  • LO SCI-ALPINISMO ENTRA TRA GLI SPORT OLIMPICI A MILANO-CORTINA 2026

LO SCI-ALPINISMO ENTRA TRA GLI SPORT OLIMPICI A MILANO-CORTINA 2026

21 Luglio 2021
Feliciana Mariotti
Sport

scialpinismoLa decisione è stata presa all'unanimità il 20 luglio durante la 138esima sessione del CIO a Tokyo in occasione delle Olimpiadi estive. Dopo la riunione tenutasi a giugno, il Comitato Esecutivo del CIO ha accettato l'aggiunta dello sci alpinismo proposta dal Comitato Organizzatore.

Lo sci alpinismo entra così nel programma olimpico di Milano-Cortina 2026. È stata accolta pienamente la proposta dell’Esecutivo, che prevede cinque nuovi eventi da medaglia: sprint e individuale maschile, sprint e individuale femminile e la staffetta mista. Potranno partecipare 48 atleti in totale, 24 uomini e 24 donne, e il contingente dovrà rientrare fra i 2900 atleti totali previsti per i Giochi. 

Siamo olimpici! Stiamo scrivendo una pagina importante nella storia degli sport invernali - ha commentato Thomas Kähr, presidente della Federazione Internazionale di scialpinismo -. Dopo molti anni di impegno e lavoro appassionato abbiamo finalmente raggiunto il gradino più alto e realizzato il famoso sogno olimpico. È stato un percorso lungo e intenso, ma ora la soddisfazione è impensabile e la comunità di sci alpimismo deve essere orgogliosa di questo risultato. Sono certo che tutti i miei colleghi e l'intero mondo di questa disciplina stanno provando in questo momento un'emozione indescrivibile, posso assicurare che la Federazione farà del suo meglio per presentare questo magnifico sport ai Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026 e desidera ringraziare profondamente tutti coloro che hanno permesso di raggiungere questo traguardo.

Grazie a tutti gli organi supremi del Comitato Olimpico Internazionale, il Comitato Organizzatore di Milano-Cortina, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano e, naturalmente, la Federazione Italiana Sport Invernali, le cui aspettative saranno sicuramente soddisfatte.

È una grande notizia per l’Italia, per la Federazione e per la nostra nazionale di sci alpinismo che è una delle più forti al mondo, ha detto il presidente della Fisi Flavio Roda

L'inserimento dello sci alpinismo nelle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026 è un'ottima notizia per lo sport e anche per la nostra nazionale che si preparerà al meglio per questa competizione - ha commentato il Ministro Federico D’Incà, appena ricevuta la notizia  -. Adesso abbiamo un grande e ulteriore obiettivo: portare le gare dello sci alpinismo nelle nostre Dolomiti e rendere Cortina d’Ampezzo la sede idonea di questa disciplina. Le montagne del Bellunese, già amate dagli sportivi, sarebbero il teatro naturale per la riuscita delle gare.  Siamo di fronte a una grandissima opportunità per il territorio che ha già saputo rispondere in maniera eccellente al Mondiale di Sci, nonostante l’assenza del pubblico per le restrizioni legate al Covid. I prossimi grandi eventi sportivi restituiranno al Bellunese e al Veneto una grande immagine, portando importantissimi benefici sia a livello sportivo, sia a livello socio-economico. Il risultato raggiunto oggi è un ulteriore tassello importante per un percorso su cui il Governo ha sempre creduto fortemente». 

Il Cio ci ha fatto un gran bel regalo - ha commentato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia - . Lo sci alpinismo entra negli sport olimpici e lo farà proprio in occasione di Milano-Cortina 2026. È una vittoria di tutta la squadra che ha lavorato e lavorerà per il 2026. Ora ci riuniremo per scegliere le sedi più adatte. Questa disciplina, che ricorda tempi epici quando gli scandinavi, ben prima dell’avvento dello sci alpino, la usavano per spostarsi usando le pelli di foca per non scivolare in salita, è diventata sport a tutto tondo: l’uomo che si misura con la natura, da pari a pari, con rispetto reciproco. Che ciò accada per la prima volta nelle ‘nostre’ Olimpiadi è semplicemente bellissimo. Ora bisognerà porre molta attenzione a scegliere le montagne e i pendii più conformi, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche da quello dello spettacolo e del messaggio che manderemo: l’uomo e la montagna possono essere una cosa sola.

Per Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno: L’ok del Cio allo sci alpinismo come disciplina olimpica è una grande notizia. Il fatto che il debutto coincida con i Giochi di Milano-Cortina 2026 è una occasione enorme. Ora lavoriamo per portare le gare a Belluno. Si tratta di uno sport assolutamente green, sostenibile e spettacolare, con una tradizione importante nella nostra provincia. Proprio per questo dobbiamo lavorare fin da subito per portare le gare nel Bellunese. Anche perché lo sci in salita si presta ai nostri paesaggi da favola. Serve un gioco di squadra con Comune di Cortina e Regione Veneto perché il progetto si concretizzi. Con lo sci alpinismo abbiamo dimostrato più volte che il nostro territorio ha una grande forza organizzativa, ora vogliamo confermarci.

© il Notiziario di Cortina

CONDIVIDI

CONTATTI
Il Notiziario di Cortina” e rivista “Cortina
Via Ria de Zeto 3
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Tel. 0436 770042
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Il Notiziario di Cortina

Made by NPgraphics