Cortina SkylineCortina Skiworld, uno dei gioielli del carosello di Dolomiti Superski, è il consorzio che comprende le aree di Cortina, San Vito di Cadore, Auronzo e Misurina. A febbraio 2021 è stata presentata l’operazione di rinnovo della brand identity per il Consorzio impianti a fune di Cortina, San Vito, Auronzo e Misurina. L’intera area ha 120 km di piste per il 95% dotate di sistemi di innevamento programmato per sciare da novembre ad aprile, oltre 70 piste da sci, di cui 13 nere, 35 impianti di risalita e 376 mezzi battipista di cui 96 con sistema satellitare snowsat. 

Cinque sono le ski aree: 

Tofana-Pocol 

Faloria-Cristallo 

Cinque Torri-Giau-Lagazuoi 

San Vito di Cadore

Auronzo-Misurina

 

SKI AREA TOFANA – POCOL 

Il comprensorio ha ospitato per tanti anni La Coppa del Mondo di sci femminile, l’anno scorso i Campionati Mondiali di sci femminile. Tutti ormai conoscono l’ Olympia delle Tofane, dove ogni anno si assegna il titolo di Queen of speed. Su questa pista, teatro della Coppa del Mondo e, in parte, dei Mondiali 2021, si disputeranno le Olimpiadi. Nel 2021 sulla Vertigine, la pista nera ideale per chi ama le pendenze, hanno sfrecciato gli uomini jet dei Mondiali. Ha un salto di 45 metri dedicato al grande campione di casa Kristian Ghedina e un tracciato quasi completamente visibile dalla finish area. Le piste Col Druscié A e B sono state rinnovate e allargate in occasione dei Mondiali e hanno ospitato le gare tecniche di slalom e il Team Event. Lo Ski Tour Olimpia, itinerario con gli sci ai piedi delle piste che hanno ospitato le Olimpiadi del 1956: un “prequel” delle 1956: un “prequel” delle Olimpiadi in preparazione. In quest’area in occasione  dei Mondiali è stata 

La cabinovia Cortina Skyline (Foto: © Francesca Vieceli)

inaugurata la prima cabinovia che da Cortina porta a Ra Valles; la nuova Freccia nel Cielo che è andata a sostituire due funivie, ha 47 cabine, con una Faloria PistaScoiattolo MartinaDeBiasi RGB 001portata oraria di 2mila persone. Novità delle Feste natalizie è la nuova seggiovia quadriposto Bus di Tofana ad ammorsamento automatico che sostituisce le seggiovie Pian Ra Valles (triposto) e Bus di Tofana (Biposto). Un impianto molto veloce, con i sedili coperti da una cupola per assicurare un maggiore comfort. Il tracciato si piega a 83° nei pressi della partenza della vecchia seggiovia Bus di Tofana, dove trova posto la stazione intermedia. In meno di 7 minuti si raggiunge il punto più alto di Cortina, pronti per sciare nella splendida conca di Ra Valles innevata esclusivamente con neve naturale. Altra novità riguarda una nuova pista che collega Rumerlo, in zona Caminetto, alla stazione intermedia della cabinovia che da Cortina sale a Col Druscié. Una pista blu di collegamento da dove si può godere di un panorama stupendo sulla Valle del Boite, l’Antelao, il Faloria e il Cristallo.

 

SKI AREA FALORIA – CRISTALLO

Si distingue per il suo belvedere dalle cima del Monte Faloria, raggiunto tramite la Funivia. Si ha una visione della Conca Ampezzana strabiliante.

L’area è la prima ad aprire, in genere a fine novembre, e l’ultima, nel mese di maggio, a chiudere. Le piste,  di varia tipologia a seconda delle capacità degli sciatori, si affacciano ben oltre i 2000 metri. Dal Faloria si può raggiungere il Cristallo con gli sci ai piedi e l’ausilio  degli impianti. La magia è pura e questo paradiso, con 30 km di piste, è sempre perfettamente innevato. Si distingue per essere una delle ski area più grandi di Cortina d’Ampezzo.

Tra le varie piste del Faloria, la Vitelli è dotata di speciali aree di sosta lungo il tracciato per godersi la vista delle vette più belle di tutto l'arco alpino in chiave slow.

Per chi ama sciare e conosce la tecnica la Franchetti al Faloria è una pista veramente da urlo. Sempre al Faloria c’è anche la più recente delle piste nere del comprensorio: la pista Scoiattolo. Raggiunto l’ultimo “muro”, con pendenza del 55%, si apre all’improvviso la vista sulla vetta imponente del Cristallo, che appare quasi sospeso tra la neve e il cielo.

 

 

La pista Scoiattolo al Faloria. (Foto @ Martina De Biasi)

5 Torri www.bandion.itSKI AREA CINQUE TORRI – GIAU - LAGAZUOI

Questo comprensorio si distingue per la novità della stagione, la cabinovia Cortina Skyline che da Son dei Prade porta a Bai de Dones. L’impianto aperto al pubblico il 25 dicembre è lungo 4.600 metri e collega due comprensori: da una parte Socrepes, Pocol e Tofana, dall’altra le Cinque Torri, Averau, Falzarego e Lagazuoi.

Una novità che permette di unire la conca di Cortina con l’Alta Badia, e costituisce una preziosa alternativa, “sci ai piedi”, al servizio di skibus e alla slitta trainata da cavalli che già assicurano il collegamento. 

Per quanto riguarda le piste da provare quella a Cinque Torri, dedicata alla memoria del grande alpinista Lino Lacedelli, inaugurata nel 2020 in vista dei Mondiali 2021 e dei Giochi Olimpici del 2026. Variante della pista Cinque Torri, è pensata per il training degli atleti e per l’attività agonistica, e costituisce un importante banco di prova per testare le proprie abilità. 

La pista Armentarola, che si snoda dalla vetta del monte Lagazuoi fino al ponte Sarè e all’hotel Armentarola in Alta Badia (qui un minibus permette di tornare indietro), è la più lunga delle Dolomiti. Si snoda per oltre 8 km, al cospetto dei monti di Fanes, lungo una valle fatata, sovrastata da maestosi castelli di roccia e cascate di ghiaccio. 

Il giro sciistico della Grande Guerra percorre il fronte dolomitico con un anello che tocca luoghi densi di memorie e testimonianze, come il Forte Tre sassi e le feritoie della galleria di mina italiana che si possono ammirare dalla funivia Lagazuoi. Il percorso, lungo 80 km, si snoda attraverso skibus, piste e impianti lungo Passo Giau, Passo Falzarego, Val Badia, Arabba e Alleghe, girando intorno al Col di Lana. Dalle pendici del Col Gallina al Passo Falzarego si scende anche in sella alla fat bike, scendendo tra dossi e paraboliche. 

 

Cinque Torri (Foto © bandion.it)

SKI AREA SAN VITO DI CADORE 

È un balcone soleggiato nel cuore della Val Boite, con vista su cime come l'Antelao, il Pelmo, la Croda Marcora e le Marmarole Occidentali. San Vito è un piccolo gioiello a misura di famiglie, ed è ideale per chi desidera immergersi nella natura evitando la folla. Due le seggiovie Tambres (triposto ad agganciamento fisso) e San Marco (biposto ad agganciamento fisso) e lo skilift a piattello Donariè assicurano 15 km totali di discese adatte a sciatori con diversi livelli di abilità. Ai piedi del Monte Antelao c’è il parco Giochi “Neve Sole”, con 3 tapis roulant per principianti, piste create per la discesa con gommoni e slittini, baby parking e giochi gonfiabili. 

SKI AREA AURONZO E MISURINA 

Un piccolo comprensorio ai piedi delle tre Cime di Lavaredo è l’ideale per chi ama lo sci nordico. Per gli appassionati di sci alpino ci sono due impianti: la seggiovia Col De Varda che parte dalle sponde del lago e sale fino al rifugio omonimo posto a 2.115 metri, e lo skilift La Loita, che sale fino ai 1870 metri del Lago d’Antorno. Accanto allo skilift c’è la partenza dell’anello dello sci di fondo con due percorsi di diverse difficoltà. Le piste godono di una piacevole esposizione a sud, che abbinata alla quota elevata permettono di godere di tante belle giornate di sole sulla neve. Questa zona è stata spesso scelta come location per girare pellicole internazionali e video musicali. L’ultimo film, in ordine di tempo, è stato “Solo: a Star Wars Story”, il secondo spin-off di Star Wars, dedicato alla storia di Han Solo.

 

 

© il Notiziario di Cortina

CONDIVIDI

CONTATTI
Il Notiziario di Cortina” e rivista “Cortina
Via Ria de Zeto 3
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Tel. 0436 770042
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Il Notiziario di Cortina

Made by NPgraphics