PREMIATI I BELLUNESI CHE HANNO ONORATO LA PROVINCIA DI BELLUNO IN ITALIA E NEL MONDO

10 Dicembre 2012
Feliciana Mariotti
Archivio 2012
(c.s.) Cortina d’Ampezzo nel suo splendore invernale è stata la cornice della XIII edizione del premio Internazionale “Bellunesi che hanno onorato la provincia di Belluno in Italia e nel Mondo”.
Venerdì 7 dicembre la sala del cinema Eden era al completo per applaudire Ivo De Lotto, Aclino Feder e Gianfranco Pittarel.
L’evento, accompagnato dalle splendide voci del coro “Piave ANA” di Feltre e del coro “Rualan” di Valle di Cadore, è stato intervallato da diversi interventi carichi di emozione e significato.
Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Andrea Franceschi, si è sentito onorato ad avere per la prima volta nella sua città questo importante premio, sottolineando come siano commoventi le storie di emigrazione e di come sia importante mantenere il solido legame con la propria terra. Gli è succeduto il Prefetto di Belluno, Maria Laura Simonetti, che ha voluto evidenziare come l’Italia debba essere orgogliosa delle migliaia di italiani presenti all'estero e di come queste coprano ruoli importanti nella società in cui vivono. In rappresentanza della Provincia di Belluno il vicecommissario Emanuela Milan ha voluto ringraziare i premiati per come tengono alto l’onore della provincia di Belluno attraverso il loro talento e la loro professione.
Il presidente dell’ABM, Oscar De Bona, oltre a ringraziare il comune di Cortina d’Ampezzo per il sostegno concreto che ha dato per la realizzazione dell’edizione 2012 del premio - dato che quest’ultima rischiava di essere annullata visto la carenza di contributi da parte della Provincia -, ha voluto applaudire le Famiglie Ex emigranti per quello che hanno fatto prima all'estero con il loro lavoro e adesso come volontari nel territorio bellunese. 
Per il Rotary la parola è passata a Massimiliano Pachner che, a nome dei circoli presenti a Belluno, ha voluto ringraziare i premiati e confermare quanto questo premio sia importante per l’intera comunità bellunese. 
Dopo le commoventi poesie lette e interpretate dalla poetessa Loredana Pra Balli si è passati al momento clou della giornata. 
Premio a Ilvo De Lotto
Ivo De Lotto, onorato per questo premio, ha voluto lanciare un messaggio agli studenti: “Ho sempre a che fare con i giovani e vedo che gli studenti sono poco motivati nello studio. Invito loro a dedicarsi allo studio con tanta buona volontà prendendo anche esempio da queste figure presenti all'estero. Suggerisco inoltre che questo premio sia diffuso nelle scuole bellunesi”. 
premio a Aclino Feder
I nonni di Aclino Feder, imprenditore brasiliano, erano partiti dall’agordino per emigrare in Brasile in una colonia in cui era forte la presenza tedesca. Aclino fin da piccolo è sempre stato attratto dalla cultura italiana e per questo motivo ha dato molto perché essa continui a esistere nella sua realtà. Inoltre i suoi macchinari sono acquistati in Italia e i suoi mobili sono ispirati al design italiano. 
Premio a Gianfranco Pittarel
Gianfranco Pittarel con emozione ha ritirato il premio ringraziando tutti. La soddisfazione più grande nei suoi anni di professione è stata quella di aiutare il prossimo. A ritirare il premio alla memoria di Sincero Zanella era presenti Mario Da Pra con Tullio Piller Roner. E’ stata letta una lettera del nipote di Zanella, impossibilitato ad essere presente, carica di amore per la propria terra d’origine. A conclusione dell’evento è stato proiettato il cortometraggio dei ragazzi di III D dell’Istituto “Renier” dal titolo “Chi ero? Chi sono!” vincitore del premio “La grande emigrazione veneta” indetto dalla Regione Veneto.

© il Notiziario di Cortina

CONDIVIDI

CONTATTI
Il Notiziario di Cortina” e rivista “Cortina
Via Ria de Zeto 3
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Tel. 0436 770042
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Il Notiziario di Cortina

Made by NPgraphics