Presentata ieri l’edizione invernale di #Unamontagnadilibri

28 novembre 2020 at 10:33

Francesco Chiamulera e il sindaco Gianpietro Ghedina – www.ilnotiziariodicortina.com

Ieri, a mezzogiorno, è stata presentata via social l’edizione invernale di #Unamontagnadilibri. Direttamente dalla Palestra di Roccia di Cortina d’Ampezzo Francesco Chiamulera, responsabile della rassegna, ha presentato gli appuntamenti invernali di questa XXIII edizione, con oltre trenta incontri all’insegna del motto #laculturanonsiferma.

“Nonostante tutto, ci siamo. Una Montagna di Libri, la manifestazione protagonista di Cortina, organizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo, che raccoglie un pubblico annuale di circa 20mila presenze, anche nei tempi avventurosi e complessi che attraversiamo a causa della pandemia – ha detto il sindaco Gianpietro Ghedina -, lancia per l’inverno un programma intenso e ricco fino alla primavera.  Cortina è viva e vi aspetta a braccia aperte nella consapevolezza però che prima di tutto viene la salute di ogni individuo”.

“Una Montagna di libri è riuscita miracolosamente a costruire un’edizione importante”, ha affermato l’assessore regionale alla Cultura Cristiano Corazzari -.

“Può sembrare quasi eretico dire che siamo qui - afferma Chiamulera-, che non ci fermiamo nonostante la pandemia, che i libri continuano a punteggiare la stagione di Cortina e delle Dolomiti, ma il 2020 ci ha allenato a non mollare. Per ora in digitale, con una nuova presenza della tecnologia in supporto alla cultura, e appena sarà possibile e sicuro di persona, con alcune delle voci più interessanti in Italia, in Europa e dal mondo. Una Montagna di Libri si prepara a portare a Cortina un programma ricchissimo con incontri di letteratura, attualità, scienza e arte, su un arco di quattro mesi”.

Francesco Chiamulera e Vera Slepoj

“La nostra vita è una scuola di roccia, dobbiamo trovare gli appigli, che possono essere i libri . Abbiamo imparato a vivere isolati, indipendenti e il libro ci è venuto  in soccorso – ha detto il presidente onorario di “Una Montagna di Libri” Vera Slepoj -. Una Montagna di Libri sta cercando di stare vicino a ogni individuo e Cortina in tutto ciò pensa al futuro, tutelando ognuno di noi con le regole, attraverso un cammino, che con fiducia ci conduce nell’ignoto”.

La XXIII Edizione si terrà dal 28 novembre 2020 al 4 aprile 2021. Dall’incredibile debutto di domani con Carlo Rovelli all’incontro che lancerà la stagione di Cortina d’Ampezzo già il 5 dicembre, quando l’artista internazionale Skin sarà protagonista di un’eccezionale intervista in collegamento tra Londra e il Corso Italia di Cortina, intorno all’autobiografia It Takes Blood And Guts. Dalle voci di grandi scrittori come Peter Cameron, che sceglie a dicembre Una Montagna di Libri per la prima presentazione italiana del nuovo romanzo Cose che succedono la notte ed Emmanuel Carrère con il suo libro di prossima traduzione in Italia Yoga, agli incontri su figure e immagini con Riccardo Falcinelli, sull’arte e Van Gogh con Marco Goldin, sulla globalizzazione e il nuovo corso dell’America di Biden con Federico Fubini.

La rassegna darà spazio al libro di una grande giornalista d’inchiesta, Catherine Belton, già corrispondente del Financial Times e autrice di “Gli uomini di Putin”, tenendo accesa una luce in un annus horribilis per i diritti umani violati nel mondo. Festeggerà i Mondiali di Sci 2021 con una storia dei grandi dello sci narrata da Aldo Cazzullo con la partecipazione speciale di Kristian Ghedina. Ricorderà Valentina Crepax e una strana, fantastica famiglia, grazie a Margherita e Caterina Crepax, che presenteranno “Io e l’asino mio”. Farà rileggere le pagine di due splendidi classici italiani appena ripubblicati, Tempo di uccidere di Ennio Flaiano e Guerra in camicia nera di Giuseppe Berto, a Camilla Baresani: temi “maschili”, come guerra, colonialismo, armi, patriarcato, trattati da una scrittrice e giornalista di grande cultura e sensibilità.

www.ilnotiziariodicortina.com

Una Montagna di Libri incontrerà grandi personalità dello spettacolo come Massimo Lopez, interpellerà i protagonisti dell’informazione, farà il tifo per Cortina 2021 nell’anno dei Mondiali, con eventi organizzati con Fondazione Cortina 2021.

www.ilnotiziariodicortina.com

Una Montagna di Libri sfoglierà le pagine di narratori italiani e del mondo del calibro di Peter Cameron, Emmanuel Carrère, Camilla Baresani, Giovanni Montanaro, Gianluca Nativo, ed il racconto postumo di Valentina Crepax. Porterà in scena la musica , il teatro e le scienze con Skin, Carlo Rovelli, Massimo Lopez, Sante Roperto. Interpellerà protagonisti assoluti dell’informazione e del giornalismo come Catherine Belton, Federico Fubini, Paolo Mieli, Bruno Vespa, Gennaro Sangiuliano, Aldo Cazzullo, Antonio Monda, Andrea Monti, Massimiliano Ossini, Giuseppe Cruciani, Alessandro Russello, Marisa Fumagalli, Massimo Mamoli, Giovanni Viafora, Paolo Cagnan, Alessandro Zangrando, Alessandro Mezzena Lona. Ascolterà le voci della cultura, dell’arte, dello sport come Riccardo Falcinelli, Marco Goldin, Caterina Crepax, Margherita Crepax, Kristian Ghedina, Anthony Marasco. E ancora, Annina Pedrini, Cristiano Corazzari, Gianpietro Ghedina, Vera Slepoj, Paolo Maria Noseda, Sarah Cuminetti, Michele Uliana, Rosa Pompanin, Gianpaolo Zandegiacomo, Luca Vecellio, Sandra Alverà, e molti altri.

Fra le novità di quest’anno, anche la partnership con il Cortina Digital Forum, neonato forum annuale incentrato su intelligenza artificiale, digitalizzazione delle aree remote, 5G e molto altro, con il quale Una Montagna di Libri organizzerà uno speciale evento nel mese di marzo. E quella con Amnesty International Italia, secondo il motto della storica associazione: “è meglio accendere una candela che maledire l’oscurità”.

Il programma completo sarà pubblicato il 14 dicembre.

 

Tags: , ,

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM