INIZIA DOMANI “CORTINA TRA LE RIGHE” LA SETTIMANA DI AGGIORNAMENTO DEI GIORNALISTI

8 settembre 2020 at 15:38

Alexander Girardi Hall – Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

Inizia domani mercoledì 9 settembre Cortina tra le Righe la settimana di aggiornamento dei giornalisti che è parte del programma di formazione continua previsto per chi è tesserato all’Ordine del Giornalisti ed è aperto, su prenotazione, anche al pubblico.

Il programma è particolarmente intenso, tra corsi deontologici e corsi focalizzati sui temi di attualità, come nuove sfide digitali, la comunicazione scientifica, più che mai centrale in tempi di pandemia, le tecnologie, il turismo e l’ecosostenibilità. Non mancano gli eventi collaterali che arricchiscono il palinsesto, fornendo nuovi punti di vista e arricchendo questa esperienza immersiva. Ogni giorno si affrontano temi importanti a docenti di qualità, grandi firme del giornalismo, associazioni di categoria ed imprenditori.  Cortina tra le Righe è una “scusa” ideale per scoprire la località, il suo palinsesto di eventi, le sue mostre temporanee, i suoi paesaggi autunnali da esplorare a piedi o in bici.

Ad inaugurare la settimana domani sarà un’esperienza nello scenario del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo. Un territorio che è un libro vivente, da imparare a “leggere” a passi lenti, camminando insieme a un team di relatori esperti. La salute del bosco, la sostenibilità, il rischio idrogeologico – alla luce della tempesta Vaia – e il turismo di prossimità rappresentano sfide concrete per questi luoghi, soprattutto con l’approssimarsi di un grande evento come i Mondiali di Sci 2021. E Cortina diventa un osservatorio unico per scoprire come creare una narrazione coerente e accurata intorno a questi temi. L’evento è organizzato con l’Ordine degli Agronomi e Forestali e le Regole d’Ampezzo.

La giornata di giovedì 10 settembre entra nel vivo del principale dibattito del 2020: l’emergenza sanitaria emersa con la pandemia da COVID 19, che ha posto il mondo scientifico in primo piano come mai prima in epoca contemporanea. Cortina tra le Righe dedica tre corsi all’informazione su questi temi, dalla necessità di una più specifica deontologia sulle materie scientifiche quando si fa informazione al problema del proliferare delle fake news, fino alla security e alla safety che cambiano nella mobilità e negli ospedali sotto i nostri occhi. L’impatto mediatico di tutto questo è grande. I giornalisti sono in prima linea nel raccontare un contesto confuso ed in divenire, anche per arginare un altro virus pericoloso, ovvero le fake news.

Cortina tra le Righe ha mobilitato l’UGIS, Unione Giornalisti Italiani Scientifici, insieme a FAST - Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche e Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna. Obiettivo della giornata, confrontarsi tra professionisti e rafforzare gli anticorpi già presenti nel mondo dell’informazione: la capacità di verifica delle fonti, il rigore, l’analisi dei dati. Le lezioni permettono di acquisire 12 crediti, 10 dei quali deontologici.

In chiusura, sempre il 10 settembre, una serata dedicata all’esplorazione spaziale, aperta al pubblico, con il presidente UGIS, giornalista e scrittore esperto di spazio, Giovanni Caprara. La giornata ha il patrocinio degli Ordini dei Giornalisti di Piemonte, Trentino – Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, che vengono coinvolti oggi e in futuro in questa riflessione sull’informazione scientifica.

MODALITA’ DI ACCESSO E PARTECIPAZIONE  

I partecipanti a corsi ed eventi sono accolti in un contesto protetto, che garantisce il distanziamento e il massimo rispetto delle misure di sicurezza. E’ richiesta la mascherina di dotazione personale per tutti gli appuntamenti.

La frequenza a tutti gli eventi è gratuita e aperta a tutti i giornalisti italiani iscritti all’Albo professionale, previa prenotazione tramite la piattaforma SIGEF. I giornalisti interessati a partecipare, anche per beneficiare dei CFP (i primi due corsi conferiscono 6 + 4 crediti deontologici), devono accedere direttamente alla Piattaforma S.I.Ge.F.; entrare nella sezione “Corsi enti terzi” (ente promotore: FAST) e inserire nella casella “comune” (Cortina d’Ampezzo); alla fine selezionare gli incontri desiderati e iscriversi. Il sistema impedisce di avere più di 3 registrazioni ad eventi in contemporanea. Nessun problema per quanti vogliono seguire anche i successivi: la registrazione potrà essere fatta direttamente all’ingresso della sala, firmando entrata e uscita, nome e cognome, indicando il codice fiscale e l’ordine regionale giornalisti al quale si è iscritti. Si può inviare anche una mail con le suddette generalità, più data e titolo degli eventi, a cortinatralerighe@doc-com.it 

PROGRAMMA

Mercoledì 9 settembre 
Appuntamenti con Ordine degli Agronomi e Forestali e Regole d’Ampezzo 
Evento – lezione collaterale aperto al pubblico e ai giornalisti 
Orario e luogo: 15.00-19.00, Parco delle Regole d’Ampezzo (ritrovo a partire dalle ore 14.30 presso Alexander Girardi Hall via Marangoi 1, 32043 Cortina d’Ampezzo BL).
Titolo: PASSEGGIATA TRA I TERRITORI BOSCHIVI DI CORTINA E DELLE REGOLE D’AMPEZZO: COME PRESERVARLI IN VISTA DEI GRANDI EVENTI SPORTIVI
Incontro di preview Fiera & Festival delle Foreste, il nuovo progetto che Longarone Fiere in programma 11 – 12 -13 settembre 2020.

Relatori: Orazio Andrich, Presidente ODAF di Belluno; Paolo Angelini, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Capo Delegazione in Convenzione delle Alpi, Coordinatore Rete SAPA – Sistema delle aree protette alpine italiane; Paola Berto, esperta nella gestione di sistemi forestali di proprietà pubblica; Federico Bortoletto, Cortina Green Lab; Sabrina Diamanti Presidente del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali; Valeria Ghezzi, Presidente ANEF Associazione Esercenti Impianti a Fune; Flavio Lancedelli, Presidente Regole d’Ampezzo Cortina; Giustino Mezzalira Veneto Agricoltura Coordinatore del Comitato scientifico della Fiera & Festival delle Foreste di Longarone Fiere; Susanna Sieff Sustainibility Manager Fondazione Cortina 2021. Modera Massimo Spampani, giornalista Il Corriere della Sera.

Tema: Negli ultimi decenni, la multifunzionalità dei boschi si è ampliata, passando dal bilanciamento tra la produzione legnosa e la protezione idrogeologica a coinvolgere progressivamente servizi ambientali e paesaggistici. Dunque, anche turistici. Attraverso una passeggiata nei boschi del territorio di Cortina (e in particolare delle Regole d’Ampezzo) si esperiranno sul campo alcune tematiche fondamentali come la sostenibilità dei boschi, gli habitat naturali, i prodotti, la protezione idrologica, le problematiche degli schianti di Vaia ecc.. evidenziando il possibile ruolo della comunicazione e la necessità di uscire dal ristretto cerchio degli addetti ai lavori. Cogliendo poi lo scenario che ci pone l’attuale pandemia, le foreste nostrane potranno avere un ruolo ancora più accentuato per il loro benefici igienici e anche in rapporto all’economia. Se nel turismo emergerà una valorizzazione delle risorse nazionali e locali in un’ottica di “turismo di prossimità”, ma anche le foreste come spazio ricreativo, potranno essere ulteriormente considerate. Il corso sarà anche l’occasione per presentare una preview della Fiera e Festival delle Foreste di Longarone, una manifestazione che ha l’obiettivo di promuovere un’efficace azione di sensibilizzazione sulle amministrazioni e dell’opinione pubblica sul tema della valorizzazione sostenibile del patrimonio forestale italiano.

Evento collaterale aperto al pubblico: Ore 22.00 – 23.00, Cigar Club, Hotel de la Poste FFFORTISSIMO. Alberto Sinigaglia, ideatore di TuttoLibri de La Stampa, presenta il suo libro FFFORTISSIMO, una raccolta di incontri e interviste, realizzate nel corso della carriera da giornalista, di personaggi che hanno fatto la storia della musica. Dai compositori Malipiero, Berio, Nono, Stockhausen ai direttori d’orchestra come Claudio Abbado e Riccardo Muti, Mehta e Bernstein, ma anche a solisti, registi e scenografi come Rostropovich, Zeffirelli e Luzzati, fino a personaggi come Paolo Conte, Stefano Bollani, Ludovico Einaudi e Nicola Piovani.

Giovedì 10 settembre 

Corsi con UGIS Unione Giornalisti Italiani Scientifici 
Orario e luogo: 9.00-13.00, Alexander Girardi Hall
Titolo: LA NECESSITÀ DELLA DEONTOLOGIA NELL’INFORMAZIONE SCIENTIFICA: IL PERCORSO DEL MANIFESTO DI PIACENZA
Durata: 4 ore Crediti: 6 deontologici

 Relatori: Giovanni Caprara, Presidente UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici, editorialista scientifico del Corriere della Sera; Cristiano Degano, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia; Nadia Grillo, Consigliere direttivo UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici con delega alla comunicazione interna ed esterna; Alberto Pieri, Vicepresidente Vicario UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici; Giovanni Rossi, Presidente dell’Ordine e della Fondazione dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, già presidente e ora consigliere della FNSI; Alberto Sinigaglia, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Tema: La corretta informazione sulle innovazioni della scienza è stata spesso considerata un argomento giornalistico da specialisti, ma ora si rivela sempre più importante in questo periodo storico nella realizzazione delle notizie, dove temi come la salute e le materie scientifiche sono entrate a far parte della vita quotidiana. Dopo la realizzazione in questi anni di vari eventi formativi è stata presentata il 1 dicembre 2018 una bozza di indicazione denominata “Manifesto di Piacenza – carta deontologica del giornalismo scientifico”. Questa iniziativa è nata da un percorso, intrapreso da UGIS Unione Italiana Giornalisti Scientifici insieme ad alcuni Ordini regionali dei Giornalisti a partire dall’ l’Emilia-Romagna, di confronto e analisi su strumenti e metodologie a sostegno di una professionalità responsabile per tutti i giornalisti quando si trovano ad occuparsi di scienza. Dopo un periodo di sperimentazione e aggiornamento è stato fatto il punto sugli sviluppi del documento nell’autunno 2019 ed è cominciato un ulteriore percorso col presidente dell’Ordine dei Giornalisti nazionale perché queste indicazioni deontologiche possano in futuro entrare a far parte integrante del “Testo Unico dei doveri del Giornalista”.

Orario e luogo: 14.00-16.00, Alexander Girardi Hall.
Titolo: IL RISCHIO DELLE FALSE NOTIZIE E LA DEONTOLOGIA ALL’EPOCA DELL’EMERGENZA SANITARIA DA COVID19
Durata: 2 ore. Crediti: 4 deontologici

 Relatori: Giovanni Caprara, Presidente UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici, editorialista scientifico del Corriere della Sera; Ruben Razzante, docente di Diritto dell’informazione Università Cattolica Milano e membro della task force di monitoraggio delle fake news sul Covid 19; Giovanni Rossi, Presidente dell’Ordine e della Fondazione dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, già presidente e ora consigliere della FNSI.

Tema: L’emergenza sanitaria emersa con il Covid 19 ha posto la scienza in primo piano come mai prima nell’epoca contemporanea. Una sempre maggiore informazione scientifica qualificata nella lotta contro le fake news risulta importante difronte all’eccezionalità dell’evento pandemico. Nasce una riflessione sia dal punto di vista giornalistico, attraverso etica e deontologia professionale, che da parte delle istituzioni italiane su come sia possibile districarsi in base alle comunicazioni che arrivano dal mondo della ricerca, sia medica che di innovazione tecnica e informatica, con una accelerazione che comporta un forte impatto mediatico sia nel nostro Paese che a livello globale. Risulta fondamentale un chiaro approccio al controllo della veridicità o meno delle notizie che circolano nei media, e soprattutto in televisione, web e social, sempre più presenti nei dispositivi tecnologici con cui ci si informa. Tanti gli aspetti, dall’analisi al controllo sulle fonti, fino al rischio di aspettative infondate e ingiustificati allarmi o dello scottante tema della privacy in situazioni di emergenza.

Orario e luogo: 16.30-18.30, Alexander Girardi Hall
Titolo: DALLA SECURITY ALLA SAFETY. INFORMARE SULLA SICUREZZA CHE CAMBIA NELLA MOBILITÀ AEREA E NEGLI OSPEDALI AL TEMPO DELLA PANDEMIA
Durata: 2 ore. Crediti: 2

Relatori: Cinzia Boschiero, Consigliere direttivo UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici con delega alle relazioni internazionali, titolare di E.C. Partners; Fabrizio S. Bovi, Consigliere direttivo UGIS – Unione Giornalisti Scientifici Italiani, consigliere UGAI – Unione Giornalisti Aerospaziali italiani e giornalista esperto in materia aeronautica; Eugenio Sorrentino, Segretario e Tesoriere UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici e responsabile ufficio stampa SACBO Aeroporto di Milano Bergamo.

Tema: La sicurezza, nelle sue più sottili sfaccettature, è un tema che coinvolge sia aspetti scientifici e tecnologici, che quelli sociali ed economici. Nel nostro Paese e a livello globale il mondo del giornalismo si è trovato di fronte alla necessità di informare i cittadini anche su come la pandemia da Covid 19 ha già cambiato e continuerà a modificare il modo di ripensare le caratteristiche della mobilità, soprattutto aerea, e degli ospedali. Rispetto al passato si prospettano nuove esigenze dalla “security” alla “safety”, nuove modalità digitali e di elaborazioni dei dati. L’informazione su questi temi è particolarmente delicata in quanto va a toccare le basi del nostro stesso concetto di vita quotidiana e dei modelli economici degli ultimi decenni, di fronte ad una già presente e poi futura evoluzione.

Evento collaterale aperto al pubblico e ai giornalisti
Ore 18.30 – 19.30, presso Lounge Fondazione Cortina 2021 LA STORIA ITALIANA DELLO SPAZIO E GLI ESPLORATORI DEL COSMO: UNA INCREDIBILE AVVENTURA di Giovanni Caprara. Modera: Massimo Spampani. Il viaggio entusiasmante di un giornalista che racconta le sfide e le innovazioni dell’uomo nel Cosmo da decenni: Giovanni Caprara, editorialista scientifico del Corriere della Sera, docente di “Storia dell’esplorazione spaziale” al Politecnico di Milano e presidente UGIS, Unione Giornalisti Italiani Scientifici, intervistato dal collega Massimo Spampani. Si apre un dialogo fertile di approfondimenti, dagli incontri straordinari con gli esploratori del Cosmo alle domande per far conoscere al pubblico quanto la ricerca italiana da tempo porta un prezioso contributo ad indagare i misteri dello Spazio e come questi vengono comunicati e divulgatiDati i posti limitati si chiede una gentile conferma di partecipazione a: eventi@doc-com.it

 Venerdì 11 settembre| Corsi con Google Italia, Ordine degli Architetti 

Orario e luogo: 9.00-11.00, Alexander Girardi Hall 
Titolo: GOOGLE NEWS LAB – Verifica e fact checking 
Durata: 2 ore. Crediti: 2. Relatore: Barbara d’Amico, Teaching Fellow per l’Italia del Google News Lab e giornalista freelance.
Tema: Gli strumenti digitali possono aiutare a velocizzare la verifica di fonti, foto, video ma soprattutto contenuti controversi che circolino online. In questo corso scopriremo quali tool e tecniche impiegare per velocizzare e ottimizzare controllo e verifica delle informazioni, con un focus specifico sulle novitá relative al fact checking e agli strumenti di debunking per giornalisti e comunicatori.
 
Orario e luogo: 11.30-13.30, Alexander Girardi Hall
Titolo: GOOGLE NEWS LAB – Raccontare e monitorare i cambiamenti ambientali
Durata: 2 ore. Crediti: 2. Relatore: Barbara d’Amico, Teaching Fellow per l’Italia del Google News Lab e giornalista freelance.
Tema: Monitorare i cambiamenti ambientali senza essere esperti ricercatori o data analyst oggi è possibile. In questo corso scopriremo motori di ricerca e strumenti digitali specifici per l’ambiente e che consentono a chiunque di “viaggiare” in tutto il mondo da casa, personalizzando il monitoraggio di fenomeni quali lo stato delle acque, dei ghiacciai, lo sviluppo di incendi, le deforestazioni e persino lo stato della pesca.
 
Evento collaterale riservato all’Ordine degli Architetti
Orario e luogo: 09.30 – 12.30 presso Alexander Girardi Hall
ARCHITETTURA TRA PUBBLICA E PRIVATA
Temi e relatori: Il Concorso di progettazione in architettura: Esperienze a Belluno Arch. Angelo Da Frè; Gli interventi a Cortina in vista dei Grandi Eventi Sportivi Arch. Benedetto Gaffarini; Ritorno a casa. Le trasformazioni dello spazio domestico imposte dall’emergenza Covid19 Arch. Simone Gobbo; Analisi e riflessioni progettuali per il recupero dell’Hotel Dolomiti/Motel Agip di Cortina d’Ampezzo Arch. Stefano Gris.
 
Orario e luogo: 14.30-18.30, Alexander Girardi Hall
Titolo: TRASFORMAZIONI DEL PAESAGGIO E DELLA CITTÀ: ASPETTATIVE E DINAMICHE
Durata: 4 ore. Crediti: 4
 Relatori: Associazione Culturale Edoardo Gellner; Arch. Stefano Di Vita; Arch. Paolo Mazzoleni; Dott. Davide Ponzini. Modera Luca Gibello, Direttore de Il Giornale dell’Architettura. Saluti e Presentazione degli argomenti a cura di: Arch. Giuseppe Cappochin, Presidente Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori; Arch. Fabiola De Battista, Presidente Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori provincia di Belluno; Arch. Paolo Mazzoleni, Presidente Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori provincia di Milano.

 Tema: Appare quanto mai interessante prendere spunto dall’occasione fornita dai prossimi XXV Giochi olimpici invernali per ragionare su questi temi, partendo dall’esperienza maturata negli anni 60 a Cortina e cercando di esplorare le opportunità offerte dal prossimo appuntamento del 2026 che vedrà protagoniste Milano e Cortina. Non ci può essere buona architettura senza una coscienza diffusa del ruolo che essa ha e dei soggetti deputati a progettarla, una riscoperta del ruolo sociale dell’Architetto chiamato a disegnare l’ambiente in cui viviamo. Va rivisto anche il rapporto tra spazio pubblico e privato con le interazioni che questo comporta, sottolineando l’importanza di affrontare le trasformazioni del nostro territorio con occasioni di dibattito e confronto, adottando strumenti di partecipazione aperta quali i concorsi. L’occasione pare propizia anche per ripensare il nostro mondo antropizzato alla luce del Covid-19: la città e il territorio non saranno più gli stessi. Dobbiamo giocoforza ripensare gli spazi dell’abitare e vivere tenendo in considerazione le distanze, le misure di tutela che la situazione contingente ci costringe a adottare e le diverse aspettative che le persone già manifestano in questo breve periodo di prova (spazi indipendenti, riscoperta della natura e del vivere fuori città, …).

A seguire Tavola rotonda con tutti i partecipanti relatori e presidenti:

Associazione Culturale Edoardo Gellner; Arch. Giuseppe Cappochin, Presidente Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori; Arch. Angelo Da Frè, Presidente Fondazione Architettura Belluno Dolomiti; Arch. Fabiola De Battista, Presidente Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori provincia di Belluno; Arch. Stefano Di Vita; Arch. Benedetto Gaffarini, Ass. Urbanistica ed Edilizia Comune di Cortina d’Ampezzo; Arch. Simone Gobbo; Arch. Stefano Gris; Davide Maffei, regista; Arch. Paolo Mazzoleni, Presidente Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori provincia di Milano; Arch. Michele Merlo; Dott. Davide Ponzini; Arch. Marcello Rossi. Modera Luca Gibello, Direttore del Giornale dell’Architettura.

Evento – lezione collaterale aperto al pubblico
Orario e luogo: 16.00 – 17.00, Hotel de la Poste
Titolo: OSPITALITA’: NOME, NON COMUNE, FEMMINILE. Sguardi, spunti e riflessioni sul valore aggiunto di una leadership al femminile nel settore turistico italiano
 Relatori:
Roberta Alverà, Presidente Associazione Albergatori di Cortina;
Gabriella Chiellino, referente della delegazione Veneziana della Fondazione Bellisario e esperta di Sostenibilità Ambientale e Presidente di eAmbiente;
Elisabetta Dotto, albergatrice, autrice del libro “La bellezza ci salverà – Il manuale pratico di marketing della Locandiera per gli hotel”;
Roberta Garibaldi, Presidente Associazione Italiana Turismo Enogastronomico e docente universitaria;
Ida Poletto, albergatrice e consigliera di delegazione AIDDA Veneto;
Carlotta Vazzoler, coordinatrice della delegazione veneziana della Fondazione Bellisario,  esperta di hotellerie e management al femminile.
Modera Sara Magro, giornalista Condè Nast Italia, IlSole24Ore

Tema: Una riflessione – confronto sul turismo che sempre più vede protagoniste le donne e uno sguardo non comune al femminile che fornisce al settore un nuovo punto di vista culturale su vari aspetti, dalla gestione agli ambiti enogastronomici. Tutte caratteristiche che nei decenni hanno fatto la fortuna dell’Italia nel mondo e oggi pongono una marcia in più col valore aggiunto portato da una leadership al femminile nel settore turistico italiano

Evento collaterale aperto al pubblico
Orario e luogo: 17.00 – 18.00 Hotel de la Poste
Titolo: UNO, NESSUNO, CENTO MEGA TREND: il futuro del turismo digitale tra sicurezza online e nuove professioni

 Relatori:

Andrea Babbi, presidente Petroniana Viaggi e Turismo già DG di Enit;
Edoardo Colombo, esperto di innovazione specializzato nella trasformazione digitale del turismo per la pubblica amministrazione e per le imprese, e autore del libro “Turismo Mega Trend. Smart destination e turismo digitale: AI, Blockchain, Cyber, IoT e 5G” Hoepli;
Jacopo Matteuzzi, Inbound Marketing Apologist,
Chairman of the Board di Studio Samo e di Academy Studio Samo.
Modera Beppe Boni, condirettore de Il Resto del Carlino

Tema: Perché è così importante investire nel digitale in ambito turistico? È un rischio affidare i propri dati a strumenti online quando si è in viaggio? L’epidemia legata al Covid-19 ha certamente condizionato la scelta delle mete per le vacanze, e le imprese turistiche si sono dovute adeguare. Il comparto turistico, tuttavia, non è ancora percepito come un settore da finanziare in termini di innovazione. Sarebbe necessario, tuttavia, un’azione lungimirante che lo inserisca al centro dell’agenda digitale. In primis, perché il turista stesso è sempre più digital. In secondo luogo perché questo permette – come sta già accadendo – di creare nuovi sbocchi lavorativi.

Sabato 12 settembre | Obiettivo puntato sull’informazione sportiva
Evento collaterale aperto al pubblico e ai giornalisti
Ore 10.00 – 12.00 Lagazuoi EXPO DOLOMITI (alle 8.00 passeggiata fino al Lagazuoi con Guide Cortina per chi lo desidera).
Inaugurazione mostra K2 con Daniele Moretti ed evento in collaborazione con le Guide Alpine e gli Scoiattoli di Cortina
 
Orario e luogo: 17.00-19.00, Alexander Girardi Hall
Titolo: GRANDI EVENTI SPORTIVI E INFORMAZIONE
Durata: 2 ore
Crediti: 2
Relatori:
Lucia Blini, vice Direttore News Mediaset;
Valentina Comoretto, Broadcast and media operation manager Fondazione Cortina 2021;
Andrea Monti, Communications Director Fondazione Milano-Cortina 2026;
Ivana Vaccari, Vicedirettore Rai Sport.
Modera Giovanni Merlo, Presidente Associazione internazionale stampa sportiva

Tema: Grandi eventi sportivi si preparano in Italia tra il 2021 e il 2026 coinvolgendo città come Cortina d’Ampezzo e Milano. Le ricadute nei media e l’impatto sociale, economico e delle infrastrutture previsto in vista dell’imminente futuro interessa l’Italia e in particolare l’area delle Dolomiti. Una serie di esponenti della stampa sportiva e di specialisti del settore si confrontano e analizzano gli scenari in divenire e il lavoro di comunicazione sia a monte degli eventi che nella fase finale del racconto stesso che coinvolge il pubblico. Da sempre lo sport è una delle anime del mondo del giornalismo. I cambiamenti del fare informazione in questo settore si sono visti nei decenni insieme con l’evolversi stesso dello sport e delle nuove tecnologie nei media. Un settore della comunicazione che guarda al domani.

 Domenica 13 settembre | Gran Finale con “Talenti storie di Imprese straordinarie”
 Evento collaterale aperto al pubblico
 Orario e luogo: 11.00 – 12.00, Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa
Titolo: Come il digitale può far diventare qualsiasi impresa un talento
Relatori: Marco Barlassina, direttore di Forbes.it intervista Fabio Vaccarono, Managing Director di Google in Italia

 Tema: Digitale: una parola chiave, una riflessione con Fabio Vaccarono, sul ruolo che il digitale può rivestire nel trasformare ogni azienda, anche piccola, in una storia di successo.

Un incontro a tu per tu, un talento del made in Italy, un’ora di tempo. Il gran finale del Cortina tra le Righe celebra Talenti Storie di Imprese Straordinarie, la kermesse del Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa, Cortina d’Ampezzo che nel 2021 lancia la quarta edizione della kermesse con Forbes come nuovo media partner. Un format editoriale e relazionale pensato per dar voce ai talenti del Made in Italy che hanno rivoluzionato il loro settore contribuendo a dare all’Italia un nuovo immaginario fatto di talento e di passione, di strategia e di determinazione. Obiettivo dichiarato: guardare al futuro puntando sul potere contagioso e ottimista delle buone idee. Una riflessione con Fabio Vaccarono, sul ruolo che il digitale può rivestire nel trasformare ogni azienda, anche piccola, in una storia di successo.

I partecipanti saranno sempre e comunque accolti in un contesto protetto, che garantirà il distanziamento e il massimo rispetto delle misure di sicurezza. E’ richiesta la mascherina di dotazione personale per l’ingresso a tutti gli appuntamenti.

Il progetto di “Cortina Tra le righe: Comune di Cortina d’Ampezzo con Fondazione Cortina 2021; Consorzio Esercenti Impianti a Fune Cortina; Associazione Albergatori Cortina
Il Programma è a cura di: FAST Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche; UGIS Unione Giornalisti Italiani Scientifici; Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna; DOC-COM

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , ,

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM