L’abbraccio verticale: arrampicare sulle cime ampezzane

21 agosto 2020 at 06:55

Foto di repertorio – www.ilnotiziariodicortina.com

Altro che triathlon: in montagna lo sport dell’estate si compone di e-bike, ferrata e scalata. La formula Climb & Ride proposta dal Gruppo Guide Alpine di Cortina consiste in un viaggio di 4 giorni tra le vette più famose della conca ampezzana. È un’esperienza completa, che permette di vivere la montagna in tutta la sua articolata complessità. Di giorno si esplorano, a piedi, pedalando, scalando, territori magnifici, e di sera si raggiungono i rifugi di Cortina Delicious, ovvero l’area che si estende tra Pocol e i passi dolomitici Falzarego e Giau, per una cena a base di prodotti locali e un buon riposo. L’occasione per ammirare le cascate di Fanes, Nuvolau e Averau, il lago di Federa, il Becco di Mezodì. I prossimi tour partono il 30 agosto e il 13 settembre. www.guidecortina.com/attivita/climb-and-ride/

Novità dell’estate è la palestra open air di roccia per l’arrampicata sportiva che inaugura domani ai piedi della parete sud del Monte Averau. Realizzata dalle Guide Alpine Maurizio Venzo, Valerio Scampa e Giorgio Peretti, è dedicata all’alpinista Renato De Pol Rene’. La palestra si trova verso la fine del sentiero 441 che dal rifugio Averau si snoda verso Croda Negra e Col Gallina. La zona è raggiungibile dal Passo Giau con la seggiovia Fedare. In alternativa si prende la seggiovia 5 Torri, si arriva alla Forcella, e da qui si segue il sentiero Col Gallina per dieci minuti.

Tags: ,

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM