Successo del Gran Galà della neve e del ghiaccio

1 agosto 2020 at 19:10

Kristian Ghedina, la giornalista Cristina Fantoni e il campione Roland Fischnaller- Foto Felciiana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

Terza edizione del Gran Galà della neve e del ghiaccio organizzato da La Gazzetta dello Sport, in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina 2021. “Con i Mondiali 2021 e le Olimpiadi Milano Cortina 2026 Cortina diventa capitale dello Sport – ha affermato il sindaco Ghedina oggi pomeriggio nella Conchiglia di piazza Angelo Dibona – e quella di questa sera è una bellissima manifestazione arrivata a Cortina dopo le due edizioni meneghine. Ha tutti gli elementi più importanti: l’entusiasmo e la voglia di ripresa”. “Ritrovarsi è importante dopo una stagione che ha avuto momenti difficili – ha sottolineato Flavio Roda – ma che vi ha visto tutti impegnati”. “Se si deve fare un bilancio, si può dire che è stata una stagione anomala e i ragazzi non hanno potuto dare il meglio” ha detto Andrea Gios, presidente della Federghiaccio. Il desiderio di mettersi in gioco era nelle parole di tanti atleti premiati a Cortina d’Ampezzo oggi. “Gli allenamenti sia a casa che fuori casa sono andati bene e continueranno fino alla fine di agosto – ha detto Federica Brignoni – . Grande è l’entusiasmo per i Mondiali che, fatta eccezione per qualche gara, farò per la prima volta a casa. Alle Olimpiadi 2026 non ci penso ancora. Quella data è ancora lontana; certo che mi piacerebbe esserci, naturalmente se sarò allenata e carica come lo sono oggi”. Presente anche Arianna Fontana, la seconda atleta italiana più titolata alle Olimpiadi invernali: ha vinto un bronzo alle Olimpiadi invernali di Torino 2006, un bronzo a Vancouver 2010, un argento e due bronzi a Sochi 2014 e un oro, un argento e un bronzo a Pyeongchang 2018. “Le Olimpiadi di Milano – Cortina 2026 saranno una bella occasione, un test importante, però per me prima c’è Pechino. Pensare di disputare l’Olimpiade italiana è un po’ prematuro. Ora devo pensare a continuare ad allenarmi. Da due settimane sono a Bucarest con il mio allenatore Antony Lobello (che è anche suo marito ndr). Lì ci hanno accolto bene e lì continuerò ad allenarmi. Dopo le Olimpiadi di Pyeongchang ho staccato completamente la spina, ho avuto un rigetto per l’attività fisica. Sono andata negli Stati Uniti per godermi la Florida e i miei nipotini. Non riesco però mai a stare ferma e con l’appoggio di mio marito ho ripreso gli allenamenti in maniera seria. Ho ancora tanta fame di vittorie”. C’erano anche Valentina Margaglio e l’atleta di casa Mattia Gaspari che hanno vinto il bronzo ai Mondiali d skeleton ad Altenberg. “È stato bellissimo – ha detto Valentina – alla fine abbiamo vinto”. “Alla fine ci è andata bene – ha aggiunto Mattia – perché con i Mondiali abbiamo concluso la stagione”. Oltre a Federica Brignone, Arianna Fontana, Valentina Margaglio e Mattia Gaspari sono stati premiati Dorothea Wierer, gli assi dello snowboard Roland Fischnaller e Michela Moioli, Dominik Paris, Federico Pellegrino e tanti altri ancora. Il prossimo appuntamento è a Cortina d’Ampezzo a febbraio 2021 e “con i Mondiali – ha affermato Alessandro Benetton, presidente della Fondazione 2021 – tornano gli uomini. Sarà l’occasione per provare la nuova pista, la Vertigine, sinuosa, spettacolare con il salto dedicato al grande campione di casa Kristian Ghedina”.

Tags:

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM