Resoconto del Consiglio Comunale di Cortina d’Ampezzo de 27 aprile 2020

28 aprile 2020 at 09:51

Nel consiglio comunale di ieri, lunedì 27 aprile, è stata approvata definitivamente (con esclusione del consigliere di minoranza Alberto Menardi e l’assessore Giulia Girardi perchè fanno parte delle Regole) la variante urbanistica relativa alla modifica della scheda normativa F/5 (area di proprietà regoliera in località Socol) con prescrizione L. R. 61/85 e L.R. 11/2004 e SS.MM.

Si è provveduto alla votazione, con l’astensione del consigliere di minoranza Laura Valle e l’uscita del consigliere  Valerio Giacobbi,  dell’adeguamento della scheda  normativa F/63 – intervento a Colfiere.

Sono stati tutti favorevoli all’autorizzazione al mutamento temporaneo di destinazione di terreni soggetti a uso civico, con validità trentennale, per la realizzazione di un manufatto da destinare a cabina elettrica a Rio Gere.

Ampio spazio ha ottenuto l’intervento relativo al parcheggio di Largo Poste,un “progetto mai decollato – ha sottolineato il sindaco

Foto interventi di sottoservizi e di bonifica bellica durante l’amministrazione Andrea Franceschi (Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com)

Gianpietro Ghedina – ci sono voluti 11 anni e tre anni del nostro mandato per  essere operativi dando mandato alla realizzazione di un piano”. A tale discussione è uscito il consigliere Gianluca Lorenzi in quanto componente della Se.Am.

Il primo cittadino ha illustrato l’iter del progetto iniziale su 2/3 piani sotterranei e una piazza, l’operatività della Se.Am. che ha ottenuto un aumento di capitale ed è stata quindi incaricata a realizzare il parcheggio e che poi a  dicembre 2018 ha deciso dopo una serie di valutazioni tecniche di fare un unico piano, ma la mancanza di risorse ha impedito di realizzarlo. Dopo uno studio approfondito che ha evitato una nuova società a partecipazione pubblica, il Comune con opere proprie ha deciso di intervenire con un mutuo decennale o quindicennale per realizzare un parcheggio interrato di un piano e di riqualificare l’area in superficie.

Il capogruppo di minoranza Giorgio Da Rin ha proposto di non realizzare il parcheggio, anche perché avrebbe solo una ventina di posti in più rispetto a quelli esistenti, ma il sindaco Ghedina ha replicato: “Si è presa una decisione indolore e che dà più garanzie. La scelta di fare  il parcheggio di Largo Poste per 70 posti auto (di cui 30 privati) e 41 liberi a turnazione del Comune non sono poca cosa. In più abbiamo un obbligo con  i promissari. La problematica è legata al contenzioso di un possibile danno, visto che è stata data l’abitabilità con la promessa di un parcheggio. Un percorso difficile che ha maturato questa scelta”.

Oltre a sottolineare le proposte sbagliate dei professionisti che sono costate all’amministrazione, Da Rin ha chiesto se era possibile, per non arrivare al contenzioso, trovare 31 posti in altre aree, ma il sindaco ha evidenziato che alcuni promissari, vista la distanza non avrebbero accettato. Il consigliere di minoranza Alex Verocai ha chiesto di vedere le relazioni tecniche prima di votare. L’assessore Benedetto Gaffarini ha risposto che si tratta solo del progetto di fattibilità tecnica di un piano, livello interrato e che deve ancora essere fatto. Con la minoranza (Giorgio Da Rin, Laura Valle, Alex Verocai e Alberto Menardi) contraria, tutti gli altri hanno votato a favore del punto.

Austostazione (Foto di repertorio) – Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

Per quanto ha riguardato la conferma della dichiarazione di fattibilità della proposta al punto n. 5 dell’Ordine del giorno: istanza di parternariato pubblico-privato inoltrata dal società Pool Engineering srl per l’approvazione  dello schema di convenzione regolante i rapporti tra l’Agenzia del Demanio e il Comune di Cortina d’Ampezzo in relazione al vincolo esistente nel piazzale dell’autostazione, il primo cittadino Ghedina non ha accettato la richiesta scritta del Gruppo di minoranza, del Comitato Civico e della Consulta Ascom di ritirare tale punto. “Per quanto riguarda il Comitato Civico e la Consulta Ascom – ha spiegato il Sindaco di Cortina – la richiesta è stata fatta da queste due associazioni non conoscendo la novità: la convenzione tra l’Agenzia del Demanio e il Comune di Cortina“.  Prima del Consiglio sono state inviate due lettere di risposta alle due associazioni.

Autostazione (Foto di repertorio) – Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

“Il progetto della stazione – ha detto Ghedina – è stato portato a conoscenza da giornali e riviste e prevede un parcheggio multipiano, la ristrutturazione degli edifici esistenti con riqualificazione dell’area. Non è stato possibile organizzare un incontro. Era nel nostro programma elettorale. Le dimensioni sono state ridotte dal Commissario Carlo De Rogatis e ora l’iter è in una prima fase, a cui seguirà la gara e bando dove saranno possibili eventuali modifiche”.

Da Rin ha affermato che essendo entrato un soggetto diverso, il Demanio, il progetto è diverso. Il sindaco ha replicato: “Oggi il Demanio non c’è, ma si è espresso nell’atto di permuta che verrà formalizzato più avanti. L’architetto Faggiani non aveva modo di capire quello che stava dietro al vincolo e c’è voluto un anno e mezzo  per sciogliere l’equivoco quinquennale dell’Avvocatura di Stato; in altre parole non si capiva se il vincolo di 5 anni dovesse partire da quando il Comune avesse iniziato a costruire un edificio non pubblico. Oggi con la convenzioni si  stabilisce che se c’è un vincolo, non esiste l’interesse a mantenerlo”. In autostazione il Commissariato di Polizia avrà una nuova sede nella convertitrice che oggi ospita l’ufficio Ski -Pass e gli uffici di Cortina Marketing.

Sono intervenuti anche Paola Cancian della società Pool Engineering srl e l’architetto Scaramuzza. Quest’ultimo ha spiegato alcune modifiche al progetto: “La soprintendenza ha chiesto nel comparto nord – occidentale di diminuire la parte a verde in piazza con due fabbricati a  ridosso dell’asse stradale. Altre modifiche riguardano l’edificio ex convertitrice e la residenza privata spostata nella parte nord occidentale più parcheggi, 14 per il Commissariato”. Per tutta una serie di motivi (richieste di una Commissione per verificare il progetto e di un incontro di pubblico interesse) nella dichiarazione di voto del Gruppo di Minoranza Giorgio Da Rin invita a bocciare il punto. In appoggio al progetto intervengono l’assessore Benedetto Gaffarini e il consigliere Valerio Giacobbi. “La maggioranza  sta portando avanti molte cose e la ringrazio per la sinergia dimostrata, sottolineo lo spirito di pacatezza di Gaffarini e Giacobbi e l’equilibrio all’interno del paese” ha detto il Sindaco prima di procedere alla votazione che ha visto tutti favorevoli tranne la minoranza.

Al punto n. 6 si è discusso del Progetto di Finanza Area Polveriera, che – è stato detto – necessita di approfondimento tecnico. “Il progetto del nuovo impianto che si troverà in centro sulla sinistra del Boite, nella zona dell’ex Polveriera – ha sottolineato l’assessore architetto Benedetto Gaffarini – ,  prevede un parcheggio. La proposta dell’impianto risale al 17/12/2019 ed entro il 16 marzo 2020 l’amministrazione comunale doveva dare una risposta. Per questa proposta interessante, prima di dare una risposta, abbiamo chiesto l’ istituzione di un tavolo tecnico per capirne di più. Il parcheggio prevede 456 posti auto con armadietti per cambiarsi, simile a quello di Versciaco, che si collegherebbe al centro, all’area del parcheggio ex mercato con un tapirulan. L’amministrazione ritiene di notevole interesse per il futuro dell’impianto di arroccamento, ma è necessario un tavolo tecnico”.

“Siamo favorevoli al tema ma abbiamo alcune perplessità sul fatto che non si può discutere di un parcheggio senza avere presente il progetto dell’impianto. Visto che sono due cose che vanno in simbiosi” ha affermato Giorgio Da Rin. “Le sue valutazioni sono condivisibili – ha detto il sindaco Ghedina -. Gli impiantisti hanno dato l’incarico per capire l’uso dei mezzi di trasporto: skibus e tapirulan”.  Nella votazione sono stati tutti favorevoli, tranne Laura Valle.

Nel punto 7 all’Ordine del Giorno relativo al progetto curling espressione di  indirizzi operativi è intervenuto l’assessore allo sport Luigi Alverà che ha spiegato: “La Delibera riguarda il progetto Se.Am. per la realizzazione dei campi di curling allo Stadio del Ghiaccio e libera l’area, indicata per due piste, necessaria per la tribuna e per spazi legati alle competizioni. Viene così indicata la modifica che prevede la progettazione e la realizzazione di un impianto definitivo su tre piste al di sotto della piastra attuale (sotto il parchetto giochi) al di fuori dello Stadio, visto che durante le Olimpiadi lo stadio ospiterà alcune attività”. “Il cubo iniziale sarebbe stato fatto se non ci fossero state le Olimpiadi e se non sarebbe stato necessario l’uso dello stadio nella sua completezza” ha aggiunto il Siondaco. La votazione ha visto tutti favorevoli.

Il punto 8 riguardante l’Istituzione e approvazione del regolamento con adeguamento normativo è stato rinviato perché prima doveva passare in Commissione Statuto e Regolamenti. Hanno dato tutti parere favorevole, tranne Laura Valle assente perché non riusciva a connettersi,  al punto 9, sull’adesione alla stazione appaltante della Provincia di Belluno e sull’approvazione della convenzione 2020, e sul punto 10 sull’adozione dell’adeguamento obbligatorio di conformare il PRG alla sovraordinata normativa regionale relativa ai demani sciabili che permette che le piste da sci vengano usate durante l’estate per transitare con le bici.

A conclusione del Consiglio, nelle comunicazioni, il sindaco ha evidenziato che il numero di positivi al Covid-19 è visibilmente diminuito, portando da 78 a 65 casi (-13) nel territorio di Cortina d’Ampezzo. Le persone in quarantena (isolamento domiciliare) rimangono 28, ha poi indicato come grazie alle liberalizzazioni di Zaia si possa venire a Cortina d’Ampezzo per la manutenzione per la propria casa e a invitato tutte le persone per la sicurezza a utilizzare la mascherina e il gel igienizzante.

Feliciana mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

 

 

 

 

Tags: ,

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM