L’ORTOPEDIA SI TRASFERISCE DA CORTINA D’AMPEZZO A PIEVE DI CADORE

24 gennaio 2020 at 17:52

www.ilnotiziariodicortina.com

Per tutto il periodo della ristrutturazione del Padiglione Codivilla, gestito da GVM, l’Ortopedia dell’ospedale di Cortina viene trasferita all’ospedale Giovanni Paolo II di Pieve di Cadore. Il 22 gennaio 2020 è stato stipulato, tra GVM Cortina srl e l’Azienda ULSS 1 Dolomiti, l’atto integrativo del contratto di concessione della gestione dell’ospedale di Cortina d’Ampezzo (Codivilla-Putti), con il quale sono quindi stati concessi a GVM alcuni locali dell’ospedale di Pieve di Cadore per l’attività di Ortopedia/traumatologia sia ambulatoriale che di degenza con 10 posti letto, eventualmente estendibili, e l’assegnazione di una sala operatoria dedicata. Gli spazi saranno attrezzati e utilizzati con risorse (personale dipendente/collaboratori, attrezzature, arredi e strumentazioni) interamente a carico di GVM nonché con autonoma e separata gestione. La concessione degli spazi avrà durata fino al 31 dicembre 2021, ovvero per il minor tempo necessario a completare la ristrutturazione del padiglione Codivilla. L’Ulss Dolomiti ha concesso a GVM, dietro compenso, alcuni locali dell’Ospedale di Pieve al fine di assicurare la continuità dell’attività in ambito ortopedico. «É prioritario lavorare in sinergia per poter avere al più presto un ospedale totalmente funzionante a Cortina – ha detto il Direttore Generale Adriano Rasi Caldogno – e l’ortopedia deve garantire continuità ai nostri assistiti della parte alta della provincia e ai numerosi turisti che scelgono le nostre montagne per le vacanze. Ringrazio il direttore della funzione ospedaliera, Raffaele Zanella, per il fattivo impegno dimostrato e sono certo che la ripresa dell’attività ortopedica da parte del Concessionario darà buoni risultati».

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM