Warning: strpos() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.ilnotiziariodicortina.com/home/wp-includes/functions.php on line 2961 Oggi consegnato alla Freccia del Cielo un nuovo generatore per l’innevamento

Oggi consegnato alla Freccia del Cielo un nuovo generatore per l’innevamento

8 ottobre 2018 at 15:41

Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

Oggi, 8 ottobre, alla stazione di partenza della Tofana Freccia nel Cielo Andreas Dorfmann ceo Demaclenko e Martin Leitner presidente Demaclenko hanno consegnato a Mario Vascellari il generatore d’innevamento numero mille. Un Ventus 4.0, disegnato da Pininfarina pronto per imbiancare  le piste già dal ponte dell’Immacolata efficiente quando le temperature sono critiche.

Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

“Con  Tofana Freccia nel Cielo si è intrapreso un lavoro importante – ha detto Andreas Dorfmann – un impianto di innevamento da costruire  nell’arco di due anni, in tempo per i Mondiali di sci, e un impianto di risalita Leitner”.
“Il progetto comprende – spiega Mario Vascellari comprende il rafforzamento della Pista A del Col Druscié” dove durante  i Mondiali di sci alpino si svolgeranno le gare di slalom gigante e il team event e la pista B del Col Drusciè che funge da pista di allenamento durante le competizioni.
Verranno installati 40 nuovi generatori a ventola Titan 3.0 ed Evo 3.0 e 91 pozzetti di cemento del Modello C150, linea compresa (per esempio 4,5 chilometri dio tubi in ghisa”.

Per l’ingegnere Andrea Vascellari: “La capacità di innevamento spazia dai 50 ai 100 litri. Una parte significativa del lavoro riguarda le stazioni di pompaggio. Oltre all’estensione della stazione  di pompaggio Cristallo è pianificata la costruzione di tre nuove stazioni dio pompaggio (Pie’ Tofana, Booster e Ra Valles) con una portata totale di 400 Vs. I lavori saranno completati il prossimo anno  e la nuova struttura  trasferirà l’acqua da 1200 a 2.500 metri“.

Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com

“Alla fine l’investimento privato è di oltre 20 milioni fra impianti di innevamento, nuovi impianti di risalita, adeguamento piste per le gare e ristrutturazione del rifugio Col Druscié – afferma Mario Vascellari -. Siamo molto attivi in tutti i campi. Quello che è stato presentato oggi è l’evoluzione di un impianto absoleto, che ha fatto il suo corso, necessario per i Mondiali. Fa parte dell’evoluzione dei tempi, visto che il clima cambia e l’evoluzione tecnologica è stata più veloce del clima. Per noi i Mondiali 2021 non sono per oggi ma per ieri: è da un anno è mezzo che ci lavoriamo. 
Non mancano i problemi, come per la cabinovia. I programmi sono stati disattesi, volevamo chiudere con la conferenza di servizi a giugno e siamo a ottobre e non sappiamo ancora nulla.
Foto Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com
Un altro anno la marcia sarà lunga perché programmi  tutto che  venga fatto in tranquillità 12/18 mesi, poi mancando le autorizzazioni dovremo agire all’italiana e fare il tutto in sei mesi.
Non è colpa dell’ente pubblico – ci tengo a precisare – ma perché le leggi sono complicate, si sovrappongono anche per chi ci deve dare le autorizzazioni e neon sa”.
 
Feliciana Mariotti – www.ilnotiziariodicortina.com
 

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM