WEEKEND CULTURALE DA BOLLINO ROSSO: ATTESI ALESSANDRO PIPERNO E HANIF KUREISHI

28 luglio 2017 at 06:55
 Una Montagna di libri permetterà a residenti e ospiti di trascorrere un weekend culturale da bollino rosso, visto che sono attesi: Alessandro Piperno, Premio Strega 2012 (Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi), Premio Campiello – Opera Prima e Premio Viareggio 2005 (Con le peggiori intenzioni), autore di romanzi e insegnante di letteratura francese a Tor Vergata, e Hanif Kureishi scrittore, sceneggiatore, drammaturgo e saggista britannico, tra i più grandi narratori contemporanei.
Alessandro Piperno (www.ilnotiziariodicortina.com)
Oggi, venerdì 28 luglio, al Cinema Eden, alle 17.30 inizia Piperno con una Lectio Magistralis di letteratura unica, volta a raccontare gli inizi di scrittori del calibro di Austen, Dickens, Proust, Nabokov; incipit memorabili che hanno fatto la storia della letteratura saranno protagonisti dell’incontro e daranno vita a un evento unico. Piperno ci accompagna tra le pagine della grande letteratura mondiale, con il riserbo, la generosità e l’attenzione di chi si appresta a far incontrare due suoi cari amici ancora non intimi tra loro. Con la sua pacatezza approfondirà la conoscenza di quattro dei nove scrittori (Tolstoj, Austen, Flaubert, Stendhal, Dickens, Proust, Nabokov, Roth, Svevo) da lui amati.
Sarà forse un’occasione per scoprire due presupposti tanto semplici quanto sorprendenti.
Il primo è: “I libri sono strumenti di piacere, come la droga, l’alcol, il sesso”.
Il secondo: “Lo scrittore è minacciato da remore e divieti, il lettore ha solo diritti”. Parole chiare, sacrosante, su cui chiunque ami i libri non può che essere d’accordo.
Come ne “Il Manifesto del libero lettore” Piperno condurrà il pubblico amante dei libri, che vorrà seguirlo, fino all’origine di un grande amore, quello per i romanzi, cercando, come un esploratore, le sorgenti del piacere.
Sarà un’occasione per conoscere da vicino il collaboratore del Corriere della Sera e di Lettura, per scoprire il suo animo, il suo modo di interagire con gli altri… scorgere almeno una piccola parte del suo pensiero.
Hanif Kureshi (www.ilnotiziariodicortina.com)
Sabato 29 luglio, alle 17.30, al Cinema Eden, segue Hanif Kureshi in una conversazione con Francesco Chiamulera, aiutato dall’interprete Sarah Cuminetti. Una Montagna di libri  ospita uno degli scrittori inglesi più letti e tra i più noti a livello internazionale. Nato a Londra il 5 dicembre del 1954 da padre pakistano e da madre inglese, Kureshi si scontra in prima persona con quei problemi razziali e le incomprensioni culturali che sono il tema centrale di molti dei suoi lavori letterali e teatrali.
Nei suoi romanzi affronta le complesse relazioni che si intrecciano nelle nuove società multietniche e lo fa con sguardo lieve e ironico, ma anche estremamente analitico nel mettere a fuoco le contraddizioni. Nel cinema si fa un nome nel 1984 quando la sua sceneggiatura di My Beautiful Laundrette  di Stephen Frears riceve una nomination agli Oscar. Alla regia nel 1991 con Londra mi fa morire non ha un grande successo e il suo film in Italia esce direttamente in homevideo. Al contrario di Intimacy, il suo terzo romanzo che portato sul grande schermo dal francese Patrice Chéreau vince l’Orso d’oro al Festival di Berlino accrescendo a livello internazionale la curiosità anche per la produzione letteraria dello scrittore inglese. Il film Venus (2006), scritto da Kureishi vale a Peter O’Toole un Golden Globe e una nomination agli Oscar. Nel 2009 Kureishi fa parte della giuria del Festival di Cannes. A Cortina d’Ampezzo parlerà del suo libro “Uno zero”. Ingresso libero.
Feliciana Mariotti

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Designed by WPZOOM